L'uomo di neve


di Tomas Alfredson

Michael Fassbender (Harry Hole)
Rebecca Ferguson (Katrine Bratt)
Jonas Karlsson (Mathias Lund-Helgesen)
Charlotte Gainsbourg (Rakel Fauke)
Val Kilmer (Gert Rafto)
J.K. Simmons (Arve Støp)

Anno: 2017

Trama

Harry Hole è un alcolizzato e perdente ma è anche uno dei migliori detective in circolazione. Il suo nuovo caso riguarda un assassino che fa a pezzi le proprie vittime, tutte donne e lascia sul luogo del delitto un pupazzo di neve. Durante le indagini troverà sulla propria strada Katrine Bratt, una giovane poliziotta decisa a vendicarsi dell'industriale Arve Støp con cui ha un conto in sospeso. Mentre le donne continuano a scomparire, le indagini si fanno sempre più contorte e nebulose.


CinePaura pensa che...

Tratto dall’omonimo romanzo di Jo Nesbø, il nuovo thriller del Tomas Alfredson di Lasciami entrare non riesce a fare centro, sebbene il regista sia ritornato a girare nelle terre fredde del nord dove era ambientato anche il suo primo, bellissimo lavoro. L’uomo di neve non colpisce nel segno, anzi, delude tutte le aspettative. La sceneggiatura frammentata impedisce allo spettatore di farsi trascinare dalle vicende e i personaggi, tagliati col falcetto, sono scontati e per nulla approfonditi. Un thriller standard, che più standard non si può dove nemmeno le meravigliose atmosfere della Norvegia riescono a risollevare una pellicola che di innovativo ha proprio niente. Un cast sprecato, con in cima un Michael Fassbender in un ruolo che avrebbe potuto interpretare chiunque.  

Frase del film 

“I pupazzi di neve, taglia le cose a pezzettini. Lo fanno i bambini per ristabilire l'ordine”


Forse non sapevate che

Inizialmente il principale candidato alla regia era Martin Scorsese. Alla fine è rimasto nelle vesti di produttore esecutivo

Lo scrittore Jo Nesbo ha un cameo nel film

La suoneria del cellulare della Gainsbourg è "In the Hall of the Mountain King" di Edvard Grieg

Sia Fassbender che la Gainsbourg hanno interpretato nella loro carriera un ruolo in cui erano sesso dipendenti. Lui in Shame, lei in Nymphomaniac

A cura di Andrea Costantini