Vita da vampiro


di Taika Waititi e Jemaine Clement

Taika Waititi (Viago)
Jemaine Clement (Vladislav)
Jonathan Brugh (Deacon)
Ben Fransham (Petyr)
Cori Gonzalez-Macuer (Nick)
Stuart Rutherford (Stu)

Anno: 2014

Trama

Viago, Vladislav, Deacon e Petyr sono coinquilini di età molto diversa. Affrontano la vita di tutti i giorni tra faccende domestiche, discussioni e spargimenti di sangue. Sì perché non sono esseri umani bensì vampiri ultracentenari. Le loro vite sono seguite da un cameraman che li riprende con lo scopo di mostrare come vivono i vampiri al giorno d’oggi tra omicidi a scopo di nutrimento, trasformazioni in pipistrello, feste in maschera a cui possono partecipare solo i non morti e litigi con quegli spacconi dei licantropi.


CinePaura pensa che...

Di mockumentary e di film sui vampiri negli ultimi anni ne abbiamo visti a centinaia. Ma un mockumentary con vampiri come protagonisti non l’avevamo ancora visto, a maggior ragione se si tratta di un’intelligente parodia. Il neozelandese Vita da vampiro colletta gli stereotipi del vampirismo e li usa per costruire un documentario su quattro coinquilini ultracentenari che vivono succhiando sangue, uccidendo innocenti e dovendo affrontare le inevitabili faccende domestiche che la convivenza comporta. Alcune gag sono davvero esilaranti, come l’incontro con i licantropi o Viago che non vuole sporcare in giro quando uccide le sue vittime. Averne di film spassosi e intelligenti come questo.

Frase del film 

“I think we drink virgin blood because it sounds cool”


Forse non sapevate che

Il film ha vinto il premio per la miglior sceneggiatura al Torino Film Festival del 2014

Sono stati girate 125 ore di filmati e il montaggio per arrivare a poco più di 80 minuti ha portato via un anno di lavoro

La collina dove i vampiri incontrano i licantropi è la stessa in cui, ne Il Signore degli Anelli, Froso e i suoi amici scappano dal cavaliere nero

I registi stavano pensando di realizzarne uno spin-off intitolato What We Do in the Moonlight incentrato sulla vita dei licantropi

Taika Waititi si è ispirato a sua madre per il ruolo di Viago

Il film è uscito in home video, in DVD e Blu-Ray SteelBook grazie alla Midnight Factory

A cura di Andrea Costantini