Man in the Dark

di Fede Alvarez

Jane Levy (Rocky)
Dylan Minnette (Alex)
Daniel Zovatto (Money)
Stephen Lang (Norman Nordstrom. il cieco)
Franciska Töröcsik (Cindy Roberts)
Emma Bercovici (Diddy)

Anno: 2016


Trama

Rocky, Alex e Money sono tre balordi in cerca di soldi e per racimolarli, rubano negli appartamenti. Quando vengono a sapere che in un quartiere abbandonato vive un vecchio reduce di guerra, cieco e pieno di soldi ricevuti dopo il risarcimento per la morte della figlia in un incidente stradale, i tre non si fanno scrupoli e gli entrano in casa. Ma il vecchio è tutt'altro che uno sprovveduto e i ragazzi non riusciranno più ad uscire dalla casa.



CinePaura pensa che...

Che Fede Alvarez avesse talento dietro la macchina da presa, lo avevamo intuito con il remake de La casa. Con Man in the Dark non solo conferma il suo talento, ma mette in luce una straordinaria capacità nella gestione del tempo, dello spazio e, soprattutto, della tensione, con punte stilistiche e piani sequenza degni di nota. Il film è un’ora e venti di pura adrenalina, nervosismo costante dalla prima all’ultima scena, il tutto ambientato in una casa. Assolutamente imperdibile, uno dei migliori horror del 2016.

Frase del film 

“Non c’è niente che un uomo non possa fare una volta appurato che Dio non esiste”


Forse non sapevate che

Le lenti a contatto indossate da Stephen Lang limitavano molto la sua vista, soprattutto nelle scene con poca luce

Il budget del film era di 10 milioni di dollari e due settimane dopo la sua uscita, ne aveva incassati circa 140 milioni

Stephen Lang, da copione, pronuncia solo tredici linee di dialogo in tutto il film, la maggior parte delle quali sono nel finale

La via in cui abita il cieco di chiama ironicamente Buena Vista

A cura di Andrea Costantini