13 cose che forse non sapevate su The Walking Dead

In occasione dell’uscita della sesta stagione, ecco 13 curiosità sulla serie horror-drama più amata di sempre




1. Norman Reedus ha inizialmente fatto il provino per il ruolo di Merl Dixon e fu scartato


2. Le comparse che interpretano gli zombi hanno frequentato un corso di camminata zombi


3. Nella serie, Beth ha 17 anni. L’attrice che la interpreta Emily Kinney ne aveva 25 ai tempi delle riprese


4. Alla fine della quinta stagione, Glenn è l’unico personaggio (ancora vivo) che non ha ucciso un altro essere umano (ancora vivo)


5. Judith è interpretata da due gemelline


6. Durante le riprese, gli attori truccati da zombi mangiavano separatamente dagli attori “vivi”


7. Nelle fredde notti di riprese ed è stato necessario rimuovere digitalmente il vapore che usciva dalle bocche degli zombi


8. Nel fumetto Rick perde una mano. Nella serie si è deciso di lasciargliela altrimenti si sarebbero alzati troppo i costi della CGI


9. Il medico Edwin Jenner (interpretato da Noah Emmerich) che fornisce le informazioni sul virus nel finale della prima stagione deve il suo nome ad Edward Jenner, lo scienziato ideatore del vaccino contro il vaiolo


10. Per 300 dollari si può comprare da Wallmart la balestra di Daryl


11. Stando ad alcuni calcoli fatti dai fan, nella serie ci sarebbero circa 5000 zombi per ogni sopravvissuto


12. La HBO ha rifiutato il progetto di The Walking Dead perché lo riteneva troppo violento. Molto male, direi.


13. Norman Reedus (Daryl) ha voluto a tutti i costi la barba di Andrew Lincoln (Rick) quando l’ha tagliata nella quinta stagione. Il motivo del suo desiderio non è mai stato svelato.