Red Eye

di Wes Craven

Rachel McAdams (Lisa Reisert)
Cillian Murphy (Jackson Rippner)
Brian Cox (Joe Reisert)
Jayma Mays (Cynthia)
Jack Scalia (Charles Keefe)
Theresa Press-Marx (Marianne Taylor)

Anno: 2005


Trama

Rachel sta tornando dal funerale della nonna a Dallas. All’aeroporto incontra l’affascinante Jackson e con lui si instaura subito un certo feeling. Il caso vuole che anche sull’aereo i due siano seduti vicini. Solo che appena l’aereo decolla, Jackson le svela di essere un terrorista con l’intenzione di uccidere un noto politico che alloggia nell’albergo in cui Rachel lavora. Rachel sarà direttamente coinvolta nell’azione altrimenti il padre della ragazza morirà.


CinePaura pensa che...

Dimentichiamoci gli horror a cui il Craven ci ha abituato. Il compianto regista con Red Eye dirige un thriller ad alto tasso adrenalinico, un lavoro insolito per i suoi soliti schemi. Una volta che i protagonisti sono saliti sull’aereo comincia la tensione e rimane costante fino alla fine. La vicenda è altamente improbabile, la sceneggiatura piena di ingenuità ma si sorvola su questi aspetti perché ci si appassiona e i peccati vengono perdonati. McAdams e Murphy perfetti per i ruoli.

Frase del film 

“A volte alle persone buone capitano brutte cose”


Forse non sapevate che

Cillian Murphy voleva il ruolo a tutti i costi. Infatti ha preso un aereo dall’Inghilterra per Hollywood due giorni prima del suo matrimonio, solo per pranzare con Craven

Il cappuccino che la donna versa addosso a Rachel McAdams era gelato. Lei non lo sapeva e la sua reazione di sorpresa è reale

La fotografia di Rachel McAdams mentre fa sport a casa del padre è presa dal film Mean Girls


A cura di Andrea Costantini