Wrong Turn - Il bosco ha fame

di Rob Schmidt

Eliza Dushku (Jessie Burlingame)
Desmond Harrington (Chris Flynn)
Emmanuelle Chriqui (Carly)
Jeremy Sisto (Scott)
Kevin Zegers (Evan)
Lindy Booth (Francine)

Anno: 2003

Trama

Virginia occidentale. Chris Flynn deve essere ad un importante colloquio di lavoro entro sera solo che la strada è bloccata a causa di un incidente. Inverte il senso di marcia e ne trova una alternativa, dissestata che attraversa il bosco. Mentre sta guidando ad alta velocità si distrae e colpisce in pieno l’auto di Jessie e dei suoi amici. Dopo aver constatato che non ci sono stati feriti, il gruppetto si avvia alla ricerca di soccorsi. Ma alcuni uomini deformi, cannibali e violenti, che vivono proprio in quei boschi incroceranno il loro cammino con esiti disastrosi per il gruppo.


CinePaura pensa che...

A volte non serve molto per realizzare un horror che funzioni. La trama, certo, è cosa importante e ben gradita, ancor meglio se originale ma non è sempre necessaria. Come in Wrong Turn, pellicola piuttosto simbolica per il genere slasher cannibal del nuovo millennio, in cui la trama viene sicuramente trascurata. Ragazzi nel bosco che fuggono da cannibali. Punto, finita la storia. Eppure il film funziona. Perché c’è tensione dalla prima all’ultima scena. È esagerato in alcuni punti, è poco verosimile in altri e alcuni personaggi sono talmente odiosi che non vedi l’ora di vederli morire però incolla allo schermo e questo basta per renderlo più che godibile. Se vogliamo aggiungerci la bella Elisha Dushku in canotta bianca e pantaloni attillati e una qualche splatterata qua e là allora Wrong Turn passa l’esame a pieni voti.



Forse non sapevate che

La saga è composta da sei film, tra prequel e sequel. Qui in ordine cronologico degli eventi: Wrong Turn 6 - Last Resort (2014), Wrong Turn 4 - La montagna dei folli (2011), Wrong Turn 5 - Bagno di sangue (2012), Wrong Turn - Il bosco ha fame (2003), Wrong Turn 2 - Senza via di uscita (2007) e Wrong Turn 3 - Svolta mortale (2009)

Emmanuelle Chriqui si è slogata la spalla durante la scena della caduta dall’albero

È l’unico film della serie a non contenere scene di sesso o nudo

Elisha Dushku si chiama  Jessie Burlingame come la protagonista del libro Il gioco di Gerald di Stephen King


A cura di Andrea Costantini