Southbound - Autostrada per l'inferno

di Registi Vari

Mitch (Chad Villella)
Jack (Matt Bettinelli-Olpin)
Sadie (Fabianne Therese)
Ava (Hannah Marks)
Lucas (Mather Zickel)
Sandy (Maria Olsen)

Anno: 2015


Trama

Siamo in un luogo sperduto nel nulla, chiamato semplicemente South, dal quale non si riesce ad andare via. Qui si intrecciano i destini di diverse persone. Due uomini fuggono da strane creature alate che fluttuano nell’aria, alcune ragazze dopo aver bucato una gomma vengono ospitate da una famiglia particolare, un uomo investe una donna e cerca di salvarle la vita operandola, un fratello disperato cerca la sorella da diversi anni e una famiglia felice viene massacrata da un gruppo di malviventi mascherati.



CinePaura pensa che...

Horror ad episodi girato con quattro spiccioli e un milione di idee. Una storia di sensi di colpa che si materializzano in un luogo di perdizione inesistente, un limbo dal quale non si può più andare via. Demoni alati, sette adoratrici del Male, vendette, omicidi e operazioni chirurgiche self-made, tutto questo in un concentrato di weird e fascino da far invidia a molti.  Rimangono tanti dubbi ma questo è ciò che si chiede da un horror a episodi. E la scena dell’operazione sfiora il capolavoro. Assolutamente da recuperare.

Frase del film 

“Thou has begun my transition”


Forse non sapevate che

In una scena si vede in televisione il film Carnival of Souls

Gli autori (Radio Silence, Roxanne Benjamin, David Bruckner, Patrick Horvath) sono gli stessi che hanno diretto V/H/S

Il segmento “The Accident” è stato girato in un ala non utilizzata di un vero ospedale


La cassiera della stazione di servizio di chiama Sutter, chiaro omaggio a Il seme della follia di John Carpenter. La stessa cassiera giocherella con il giornale che sta leggendo. In cima alla pagina si legge, molto di sfuggita, la parola FEAR

Il film è stato distribuito in home-video dalla Midnight Factory in DVD e BluRay Steelbox, edizione limitata da collezione.

A cura di Andrea Costantini